Le Statue di Giuseppe Antonio Lonis

Nell'Oratorio del Santissimo Crocifisso, sito nel quartiere di Villanova a Cagliari, si conserva una serie di sette statue dette Misteri, che configurano gli episodi della passione e della morte di Cristo.

Sono opere in legno di Giuseppe Antonio Lonis, scultore sardo del Settecento di Senorbì, e sono custodite dall'Arciconfraternita in nicchie all'interno dell'Oratorio.

Le statue furono commissionate al Lonis nel 1758, nella sua bottega nel quartiere di Stampace, da alcuni cittadini di Cagliari.
Lo scopo era quello di portare i simulacri in processione nella Settimana Santa.

Gesù nell'orto degli ulivi Gesù nell'orto degli ulivi
Gesù arrestato Gesù arrestato
Gesù alla colonna Gesù alla colonna
Gesù incoronato di spine Ecce Homo
Gesù cade sotto il peso della croce Gesù cade sotto la croce
Gesù crocifisso Gesù crocifisso
Processione dei Santi Misteri - Arciconfraternita del Santissimo Crocifisso Cagliari - Immagine di Giovanna Usala e Sandrina Pireddu

La processione dei Misteri

Ancora oggi come stabilito allora, i simulacri vengono portati giù dalle nicchie dell'oratorio e preparati dai confratelli del Santissimo Crocifisso per essere portati in processione.
Si parte dall'Oratorio del Santo Cristo in Piazza San Giacomo.
E' prevista la visita di sette chiese della città di Cagliari che simula i vari episodi della passione di Gesù, in una processione lunga che si snoda nelle vie della città.
In ogni chiesa entra uno dei simulacri, sempre seguito da quello della Madonna, da un gruppo di cantori che intona dei canti e dai fedeli al seguito.

Le sette chiese

Nell'attesa che si svolga una breve funzione e il simulacro esca nuovamente dalla chiesa, gli altri simulacri vengono poggiati nelle aree adiacenti.
A volte vengono poggiati direttamente per strada, quando gli spazi intorno non lo consentono, come nel caso della chiesa di Sant'Antonio nella via Manno.

Altre volte, come accade nella chiesa di Sant'Anna, i simulacri vengono poggiati in cima alla scalinata e chiunque li può ammirare a distanza ravvicinata e alla luce del sole, in tutto il loro splendore.
Ogni anno predisporre questa processione è molto impegnativo.

Occorre trovare tante braccia robuste che si carichino in spalla questi simulacri per tutto il tempo che occorre per portare a termine la processione. Per questo spesso viene chiesta la partecipazione di penitenti o di altre confraternite che, con alcuni loro rappresentanti, danno il loro contributo a portare i carichi.

Vestizione della Madonna Addolorata - Arciconfraternita del Santissimo Crocifisso Cagliari - Immagine di Giovanna Usala e Sandrina Pireddu

La Madonna Addolorata

Il settimo mistero, opera del Lonis, è la statua della Madonna.
Il Lunedì precedente la Domenica delle Palme, i confratelli e le consorelle preparano la Madonna per la Processione dei Misteri con un particolare rito, la Vestizione della Madonna Addolorata, che si tiene nell'Oratorio del Santo Cristo.
In un'atmosfera di assoluto silenzio, i confratelli aprono la nicchia in cui è conservata la statua e la portano sull'altare.
Le consorelle procedono alla vestizione, la spogliano dell'abito comune e le fanno indossare una veste rossa con un mantello azzurro.